Bicarbonato e camomilla

Due degli almanacchi più famosi d’Italia provengono dalla mia regione: sono il Barbanera e Frate Indovino. Ognuno ha un calendario illustrato e pieno di proverbi e di notizie sulla campagna, le tradizioni, la cucina… insomma, quello che c’è negli almanacchi.

Da piccola mi divertivo molto con quei calendari e ho imparato molto sull’uso delle parole. Non sono diventata una rimatrice ma scrivere un testo breve per me non è un problema.

Settembre: si torna a scuola e si torna ad ammalarsi. (Tutti i bambini sono untori in potenza.) Bicarbonato e camomilla insieme sono un ottimo rimedio per stappare il naso – meglio che spray chimici. In acqua bollente si versa un cucchiaio di bicarbonato e ci si immergono due bustine di camomilla – quattro o cinque cucchiaini, per chi usa i fiori sfusi. Si fanno suffumigi finché l’acqua non diventa tiepida. Il naso si stappa – bisogna avere un fazzoletto a portata di mano – e la pelle si ripulisce. Meglio di così!

90 parole, 519 battute (83 parole e 477 battute se si toglie la parentesi dei bambini)

Settembre: torna il raffreddore. I suffumigi con bicarbonato e camomilla insieme aiutano a respirare meglio. In acqua bollente si versa un cucchiaio di bicarbonato e ci si immergono due bustine di camomilla – quattro o cinque cucchiaini, per chi usa i fiori sfusi. Coprendosi la testa con un asciugamano, si respira il vapore finché l’acqua non diventa tiepida. Lo stesso risultato si può ottenere con il solo bicarbonato o con l’olio essenziale di camomilla (si trova in erboristeria).

77 parole, 487 battute


Link

Barbanera

Frate Indovino

Almanacco


Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: