Sicurezza

Il linguaggio è uno strumento sistematico ma lo è a modo suo; per questo non esistono software capaci di sostituire la conoscenza delle lingue, nemmeno i più sofisticati programmi professionali. Sistematizzano in modi diversi.

In questi giorni ci ho pensato perché mi è ricapitata davanti la locuzione sicurezza alimentare in italiano e in inglese.

sicurezza
[da sicuro; av. 1336]
s. f.
1 Condizione o caratteristica di ciò che è sicuro, privo di rischi o di pericoli: […]

2 Condizione di chi è sicuro di sé: […]

3 Certezza: […]

4 Insieme del personale addetto alla sorveglianza di uffici, strutture industriali, turistiche e sim.: […]; SIN. Security nel sign. 1.

La nostra locuzione sicurezza alimentare in inglese si traduce in due modi, food safety e food security, che indicano due fenomeni differenti. La traduzione di sicurezza in safety o security però è corretta in entrambi i casi. Anzi, il Merriam-Webster c’informa che security e safety, in certi casi, sono anche sinonimi.

Allora si capisce perché i software di traduzione fanno piangere, no?

Food safety è la sicurezza alimentare nel senso di sanità e genuinità degli alimenti, tracciabilità eccetera. Zingarelli n. 1. Potremmo usare sanità alimentare ma allora caratteristiche come, appunto, la tracciabilità ne resterebbero fuori. È chiaro che il fatto che una bistecca sia tracciabile non implica che essa sia anche sana, perché questo dipende dall’etica del produttore; ma, se non è sana, puoi andare dal produttore e rompergli il naso (o farglielo rompere da un avvocato, che è legale e dunque più sicuro, ancorché più costoso; la sicurezza infatti si paga).

Food security, invece, riguarda il fatto di avere il pane quotidiano, riguarda cioè la disponibilità di cibo in quantità sufficiente. Zingarelli n. 3. Quando si tratta di beni, spesso security indica la capacità di disporre dei beni in questione. Il cibo dovrebbe anche essere di qualità adeguata, questo è dato per scontato (errore ma lasciamo stare), però quando muori di fame sapere chi ha allevato la bistecca e se è una Chianina o una Marchigiana e se è Dop oppure no diventano particolari meno che secondari.

In breve: “sicurezza alimentare” in un documento che parla dell’Africa, al 99% è food security; in un articolo sui prodotti tipici di nicchia, al 100% è food safety.

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: