Blizzard…

Venerdì arriva il blizzard.

Se vi chiedete che cosa sia un blizzard, la risposta è semplice: è una bufera di neve. Violenta, impetuosa, metteteci tutti gli aggettivi che volete: resta comunque una bufera di neve. La si può anche chiamare tormenta, che magari rende meglio l’idea, derivando dal verbo tormentare, esattamente come tormento e tormentoso.

Se vi meravigliate che i telegiornalisti italiani siano incapaci di usare tormenta anziché blizzard, sappiate che anch’io me ne meraviglio.

Se infine pensate Ma io a questi ignoranti gli devo pure pagare il canone?… be’, posso solo invitarvi a conoscere il Tea Party Italia e il Chicago Blog dell’Istituto Bruno Leoni.

Tea Party Italia – Sito ufficiale

Chicago Blog

Annunci

2 commenti

  1. Ehi, posso commentare! Finalmente!

    Io quando ho letto quella notizia ho pensato a una pubblicità dei videogiochi (c’è o c’era una casa produttrice che sia chiama appunto Blizzard). Poi ho capito.

    • noradlf said

      Io invece ho capito subito perché ho finito da poco di leggere Infinite Jest e anche lì non era tradotto.
      Visto? Ho riaperto i commenti per rispetto di alcuni amici (uno sei tu). Restano aperti solo una settimana dopo la pubblicazione, però.

RSS feed for comments on this post

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: