Perché è sbagliato prendersela con Adriano Celentano

È sbagliato prendersela con Adriano Celentano e scandalizzarsi di lui. Celentano è l’epitome di una grande parte di italiani: supponente, ignorante e arbitrario nel parlare.

Supponente, perché se non lo fosse avrebbe badato a cantare anziché a far pistolotti (gli italiani sono sempre bravissimi a fare il lavoro degli altri).

Ignorante perché se non lo fosse saprebbe che Famiglia Cristiana non nacque per parlare di Cristo ma per parlare di tutto cristianamente, come voleva don Orione. Questo è solo ragionevole, perché se Cristo c’entra con tutto allora di tutto bisogna parlare alla luce di Cristo; si potrà discutere se ci riescono o meno ma il punto di partenza è quello.

Arbitrario: il nostro Paese è pieno di gente di ogni tipo e livello che parla senza curarsi di scegliere le parole e poi, quando le prende sul muso, dice “non sono stato capito” oppure “volevo solo fare una discussione pacifica” e simili.

Mi è capitato di recente qualcosa del genere: uno dei miei compagni di gioco ha attaccato una discussione infarcita di espressioni polemiche e lagnanze però, quando gli ho fatto notare che avrebbe dovuto usare i canali di comunicazione preposti anziché la bacheca di Facebook, ha risposto che lui voleva solo avviare una discussione pacifica. Peccato che abbia risposto con 10 righe in maiuscolo, che sul web equivale ad urlare. Ok, il Caps Lock a volte s’innesca e non ce ne accorgiamo perché sulla tastiera manca la lucetta… ma basta cancellare il commento e riscrivere come si deve. Non ci sono scuse credibili, o è voluto o è pigrizia comunicativa: comunque villano.

Insomma, Adriano Celentano rappresenta molti e non è il caso di scandalizzarsi. Anzi. Dovremmo essergli grati, perché ci fa da specchio. Ognuno, di fronte alla sua supponenza, ignoranza e arbitrarietà, ha modo di chiedersi “ma io, sono così?”.

.

P.S. Naturalmente restano aperti altri problemi, tipo l’uso dei soldi dei contribuenti che pagano il canone.

Annunci

2 commenti

  1. AlphaT said

    Apprezzato!

  2. AlphaT said

    Ehm, sono stato troppo stringato. Piacere di capitare su questa pagina. Ho apprezzato l’intervento. Quello che mi colpisce è lo sbraco acceleratosi nell’ultimo decennio, persone che non riescono più neanche ad immaginare la propria ignoranza, che però (con la scusa del relativismo) fanno della propria opinione un assoluto.

    http://biskey7.files.wordpress.com/2010/01/youtube5b45d.png?w=454&h=864

RSS feed for comments on this post

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: