Il buongiorno si vede dal mattino?

Spero che “il buongiorno si vede dal mattino” abbia solo un valore meteorologico e non anche un valore metaforico, perché oggi – tra l’alzarmi alle 6:00 perché una sveglia altrui suona negletta mezz’ora, le Borse asiatiche crollate per via di Atene (non le capirò mai, le Borse), Salvini che invoca le case chiuse (che al meglio è solo un mezzo per tirar su tasse, è acclarato che per qualunque altro scopo sono inutili – oltre ad essere una forma di schiavitù, ma di questo mica ce ne frega niente, eh?) e la spalla che mi duole come non faceva più da qualche mese, non mi pare che si avvii ad essere proprio un gran giorno.

Va be’, almeno per la spalla, ho più tempo per fare ginnastica.

E il Texas è sempre un Paese libero.

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: