Dionigi: “I peggiori nemici del latino sono i latinisti”

«E sa cosa succede quando si dimentica il significato delle parole?

No.

Si perde di vista la realtà. Non la si conosce più, e si rimane ingannati. Oggi le parole sono state mandate in esilio dai padroni del linguaggio, che non siamo più noi. E non va dimenticato che le rivoluzioni e i colpi di stato si fanno, prima ancora che con le armi, con le parole.

Conoscere le parole aiuta a difendersi.»

Intervista al professor Ivano Dionigi su GrecoLatinoVivo (ripresa da Linkiesta)

Dionigi: “I peggiori nemici del latino
sono i latinisti”

 

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: