Ma basta con ‘sto dna!

Ho appena sentito una tizia in tv dire che il coraggio ce l’abbiamo nel dna. E poi ci chiediamo perché l’Italia e il mondo vanno a rotoli?  Visto che si continua a parlare come pappagalli senza riflettere sull’esperienza vera di tutti i giorni, mi pare un miracolo che ancora non ci siamo sfatti del tutto!

Io nel dna ci ho i capelli castani e ricci, gli occhi marroni e miopi, le lentiggini, la capacità linguistica… ma il coraggio no, cavolo, quello NON STA NEL DNA.

Casomai abbiamo, nel dna, la capacità e la possibilità del coraggio, a differenza delle lepri. Ma non IL coraggio.

Per capire, noi abbiamo tutti – tutti – la capacità di imparare tutte le lingue del mondo; e quella ce l’abbiamo veramente nel dna, a differenza di cani e gorilla. Poi però ci sono quelli che le imparano e quelli che non lo fanno.

È la differenza tra potenza e atto di cui parlano i filosofi (perlomeno ne parlavano).

È anche la differenza tra potenzialità e educazione, tra talento e tirocinio eccetera.

Pensare che si possa smettere di essere vili e codardi perché “abbiamo il coraggio nel dna” è più o meno come pensare che “possiamo smettere di essere ignoranti senza aprire i libri, basta comprarli e metterli nella libreria”.

 

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: